RIPARAZIONE DEL COLONIALISMO

Affinché i colonialismi di ieri e di oggi non si ripetano domani

Scuse e risarcimenti alle ex colonie caraibiche

Colonialism Reparation appoggia la decisione dei membri della Comunità Caraibica (CARICOM) di promuovere azioni di verifica sulle riparazioni per il genocidio dei nativi e lo schiavismo e chiede che gli ex colonizzatori (Regno Unito, Francia, Paesi Bassi, ecc.) presentino scuse e risarcimenti per il periodo coloniale.

Leggi tutto...

Scuse e risarcimenti equi ai Mau Mau torturati

Colonialism Reparation chiede che il Regno Unito presenti subito sincere scuse e risarcimenti equi ai Mau Mau per le torture e gli abusi inflitti sistematicamente durante la brutale repressione del movimento indipendentista del Kenya da parte del governo coloniale britannico.

Leggi tutto...

Francia: la riparazione è possibile

Colonialism Reparation appoggia la denuncia del CRAN nei confronti della Cassa Depositi e Prestiti francese per aver approfittato dello schiavismo e afferma che anche in Francia, come testimonia l'ampio dibattito, la riparazione è possibile.

Leggi tutto...

Piena sovranità ad Argentina, Mauritius e Comore

Colonialism Reparation appoggia la richiesta del terzo vertice America del Sud - Africa (ASA) che riconosce i diritti legittimi dell'Argentina nella disputa sulla sovranità delle isole Falkland/Malvinas e riafferma che le isole Chagos formano parte integrante del territorio delle Mauritius e che l'isola Mayotte forma parte integrante del territorio delle Comore.

Leggi tutto...

Scuse e risarcimenti all’India

Colonialism Reparation chiede che il Regno Unito presenti scuse e risarcimenti all'India per il massacro di Jallianwala Bagh e per l'intero periodo di dominio coloniale britannico.

Leggi tutto...

No alla ricolonizzazione del Mali

Colonialism Reparation chiede che la Francia attui il ritiro immediato delle proprie truppe e che le forze armate del Mali vengano affiancate solo dalla missione ONU di supporto a comando africano.

Leggi tutto...

Il Canada rispetti i diritti dei nativi

Colonialism Reparation invita il Governo canadese a perseguire realmente verità e riconciliazione riguardo alle scuole residenziali indiane, appoggia le richieste dell'associazione Idle no more e del capo Attawapiskat Theresa Spence e chiede al Governo canadese che riconosca immediatamente lo stesso status anche ai Métis e ai nativi che vivono fuori dalle riserve.

Leggi tutto...

Sei qui: Media Comunicati stampa