RIPARAZIONE DEL COLONIALISMO

Affinché i colonialismi di ieri e di oggi non si ripetano domani

Scuse e risarcimenti all’India

Colonialism Reparation chiede che il Regno Unito presenti scuse e risarcimenti all'India per il massacro di Jallianwala Bagh e per l'intero periodo di dominio coloniale britannico.

Leggi tutto...

No alla ricolonizzazione del Mali

Colonialism Reparation chiede che la Francia attui il ritiro immediato delle proprie truppe e che le forze armate del Mali vengano affiancate solo dalla missione ONU di supporto a comando africano.

Leggi tutto...

Il Canada rispetti i diritti dei nativi

Colonialism Reparation invita il Governo canadese a perseguire realmente verità e riconciliazione riguardo alle scuole residenziali indiane, appoggia le richieste dell'associazione Idle no more e del capo Attawapiskat Theresa Spence e chiede al Governo canadese che riconosca immediatamente lo stesso status anche ai Métis e ai nativi che vivono fuori dalle riserve.

Leggi tutto...

Israele restituisca le colonie occupate

Colonialism Reparation chiede che Israele riconosca gli errori commessi, si riconcili con la propria storia, restituisca le colonie occupate alla Palestina e risarcisca decenni di violenza.

Leggi tutto...

Scuse all'Algeria per il genocidio coloniale

Colonialism Reparation chiede che la Francia riconosca il genocidio coloniale e presenti le proprie scuse all'Algeria.

Leggi tutto...

Scuse e risarcimenti ai Mau Mau torturati

Colonialism Reparation chiede che il Regno Unito presenti subito scuse e risarcimenti ai Mau Mau per le torture e gli abusi inflitti sistematicamente durante la brutale repressione del movimento indipendentista del Kenya da parte del governo coloniale britannico.

Leggi tutto...

William Hague, scuse non assurdità

Colonialism Reparation chiede che il Ministro britannico degli esteri e del Commonwealth William Hague presenti scuse e risarcimenti alle ex colonie per l'intero periodo coloniale invece di affermare che il Regno unito deve “superare il senso di colpa post-coloniale” senza che delle scuse per l'imperialismo britannico siano mai state presentate.

Leggi tutto...

Sei qui: Media Comunicati stampa